Arte bianca

Panini alla panna

9

Ho trovato una ricetta che diceva “ho appena sfornato la roba più sublime dell’universo mondo”… come faccio a non provarla? Dice non essere un panino ma una brioche, che vengono serviti nei bistrot, per accompagnare piatti salati (ma anche burro e marmellata)… e dopo averla provata, come posso tenerla per me?

 

 

Ingredienti per la miscela iniziale:

  • 40 g di farina 00
  • 220 ml di acqua
  • 200 ml di panna fresca liquida da montare
  • 100 g circa di miele millefiori o acacia

per l’impasto:

  • 650 g di farina 00
  • 3 cucchiai di latte in polvere
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 2 uova medie intere
  • 2 cucchiaini di sale
  • 60 g di burro circa a dadini e a temperatura ambiente

Procedimento:

Preparare la miscela iniziale: stemperare la farina nell’acqua e metterla sul fuoco, a fiamma bassa, come se doveste fare un roux. Farle prendere il bollore, sempre mescolando con una frusta, e lasciare un po’ addensare.

1

Togliere dal fuoco, aggiungere il miele e la panna, amalgamando bene, e versare tutto nell’impastatrice, assieme agli altri ingredienti, eccetto il burro (si può fare anche a mano). Impastare con la frusta a gancio a velocità minima per una decina di minuti, fino a quando l’impasto si staccherà dalle pareti e dal fondo.

Aggiungere il burro, un pezzetto alla volta, e continuare ad impastare e, quando l’impasto si staccherà di nuovo dalle pareti e dal fondo, versare l’impasto in una terrina molto capiente, leggermente infarinata. Sigillare con pellicola trasparente e lasciare lievitare fino al raddoppio.

Formare ora i panini: ovviamente possono essere di qualsiasi forma, io li ho fatti tipo muffins (50 g circa per ogni pallina), come la ricetta originale, ma anche a plumcake monoporzione (60/70 g circa ogni treccina), stampi naturalmente imburrati e infarinati se necessario.

Fare nuovamente lievitare, ma solo per circa mezz’ora, il tempo sufficiente per assestarsi e riprendere la lievitazione: attenti a non farli lievitare troppo, perchè rischiano di fuoriuscire dagli stampi in cottura. Spennellarli con un uovo intero leggermente sbattuto, spolverizzare con sale grosso e infornare a 190° per 20 minuti circa (dipende dai forni e dalle dimensioni del pane): se dovessero scurirsi troppo in superficie, coprirli con un foglio di alluminio.

Qui eccoli in cottura… non vi viene l’acquolina in bocca?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...